L’aeroporto vien di notte…

Stanotte si è provato a farla grossa agli abitanti della piana. Il governo, infatti, ha provato ad includere nella Legge di Stabilità un emendamento che permetterebbe alla Regione (e qualora...
l'aereioporto vien di notte

Stanotte si è provato a farla grossa agli abitanti della piana.

Il governo, infatti, ha provato ad includere nella Legge di Stabilità un emendamento che permetterebbe alla Regione (e qualora anche questa si opponesse, direttamente al Consiglio dei Ministri) di approvare la costruzione di aeroporti di interesse nazionale senza l’approvazione e il coinvolgimento di cittadini e Comuni del territorio.

Una corsia preferenziale, in poche parole, per la costruzione dell’aeroporto di Firenze. E poco importa se l’emendamento che avrebbe dovuto essere approvato nella notte scorsa è saltato.

Qualcuno ci ha provato, qualcun altro deve essersi accorto che si rischiava una sollevazione popolare e alla fine si è preferito fare un passo indietro. Almeno per il momento. Questo ci fa solo capire quanto sia necessario agire per evitare che la ragion politica ci riduca al silenzio.

Ora, la domanda che va posta è: di tutto questo il Pd di Sesto che dice? Le porte aperte e le luci accese sono solo per le cene ed i ritrovi conviviali? Nessuno parla, ma per noi stavolta il silenzio vale davvero come un assenso, un obbedisco. Ma non certo ai cittadini, di cui non si tiene assolutamente conto in Piazza Ginori, dove la porta resta sprangata e non si sa più se fuori piove o c’è il sole. Figuriamoci prendere posizione sulla nuova pista dell’aeroporto, questione spinosa da affrontare, tanto che se la decisione dovesse essere presa dall’esterno, dal Governo o dalla Regione, qualcuno tirerebbe un bel sospiro di sollievo.

Per i sestesi è inconcepibile un’infrastruttura che avrebbe senza dubbio ricadute negative sulla qualità della vita e che pregiudicherebbe per sempre il territorio.

Ma qui il punto è ancora un altro: le decisioni sulla nostra città vengano prese chissà dove per tutelare gli interessi di chissà chi, dimenticandosi che qui a Sesto pretendiamo essere protagonisti delle grandi scelte che determineranno il nostro futuro e quello del nostro territorio.

Categories
aereoportoSesto
No Comment

Leave a Reply

Notizie

RELATED BY