Il futuro del Polo Oncologico è sempre più incerto

Villa Ragionieri è l'ennesimo esempio di scarsa attenzione e di cattiva programmazione dell'idea di sanità pubblica
.

 

Pochi giorni fa è arrivata la notizia secondo la quale la Regione Toscana non acquisterà Villa Ragionieri. Su questa vicenda il capogruppo in Consiglio Comunale di Per Sesto, Andrea Guarducci, e Jacopo Madau, capogruppo di Sinistra Italianahanno espresso le loro perplessità e i loro dubbi per un futuro che si non si annuncia roseo.

.

La notizia che è arrivata alcuni giorni fa della chiusura delle trattative con cui la Regione avrebbe dovuto acquisire la proprietà di Villa Ragionieri ci trova fortemente contrari e preoccupati.
Perché non si vede dove e come possa nascere il polo oncologico e per la salute della donna che doveva nascere li.
Per una struttura e dei macchinari che rischiano di deteriorarsi.
Ma sopratutto ci preoccupa il paventarsi di acquisizione di privati a cui poi la Regione offrirebbe convenzioni mettendo soldi e risorse dei cittadini a favore di una sanità privata anziché con questi realizzare una struttura pubblica.
Come Per Sesto e Sinistra Italiana di Sesto siamo davvero convinti che il modello di sanità da offrire ai nostri cittadini sia altro e che questa vicenda sia una nuova storia in cui si assisterà a degrado e sperpero di risorse pubbliche.
Vigileremo sugli sviluppi futuri auspicando scelte diverse che puntino ad una sanità pubblica ed efficiente.

 

Andrea Guarducci (capogruppo Per Sesto)
Jacopo Madau (capogruppo Sinistra Italiana Sesto)

 

Categories
NotizieVilla Ragioneri
No Comment

Leave a Reply

Notizie

RELATED BY